Home / Attualità  / COME CAPIRE SE GLI OCCHIALI SONO DELLA MISURA GIUSTA?

COME CAPIRE SE GLI OCCHIALI SONO DELLA MISURA GIUSTA?

Quando arriva il momento di acquistare un nuovo paio di occhiali da sole ci sono alcuni interrogativi ricorrenti ai quali occorre dare presto e bene una risposta. Anche perché - è proprio il caso di

Quando arriva il momento di acquistare un nuovo paio di occhiali da sole ci sono alcuni interrogativi ricorrenti ai quali occorre dare presto e bene una risposta. Anche perché – è proprio il caso di dirlo – l’occhio vuole sempre la sua parte e occorre evitare di indossare accessori troppo particolari, occhiali oversize o extra small che possano evidenziare una sproporzione. La scelta di un nuovo paio di occhiali è principalmente legata a necessità di natura estetica, dunque nella maggior parte dei casi è la montatura a fare la differenza. Procedere correttamente alla scelta di questo accessorio assoluto è importante, ecco perché sarà utile dare qualche indicazione su come capire se gli occhiali sono della dimensione giusta.

Stabilire la misura occhiali più congeniale alla personale fisionomia potrà risultare meno complicato se si sceglierà di prendere come punto di riferimento un vecchio paio di occhiali con i quali ci si è trovati particolarmente bene. Ovviamente, anche in base a quelli che sono i diktat della moda, decidere di sperimentare potrà essere una strada altrettanto buona da seguire, sempre tenendo adeguatamente conto delle misure.

 

Le regole per leggere i codici che si trovano sulla montatura

 

Sulla montatura degli occhiali si trovano sempre riportati dei codici che è importante saper leggere e che offrono indicazioni utilissime per agevolare le scelte (piccole variazioni possono comunque essere presenti da un marchio all’altro). Le info sulla misura occhiali si trovano di solito nella parte interna della stanghetta sinistra: la serie si compone di alcuni numeri in sequenza.

Il primo indica la larghezza della lente, ovvero il diametro orizzontale nel punto di maggior ampiezza. E’ espressa in millimetri e, nel linguaggio optometrico, si parla di ‘calibro’. La seconda cifra indica quanto è largo il ponte, cioè quella parte dell’occhiale che si trova sopra il naso e mette in connessione le due metà del viso (il range rimane solitamente tra i 14 e i 24 millimetri). L’altro numero che troviamo ancora è invece quello relativo all’asta: è la parte finale dell’occhiale, quella che lo tiene ancorato al volto.

 

Taglia S, M oppure L: risalire alla misura occhiali è semplice

 

Per evitare di comprare occhiali grandi e sproporzionati rispetto alla forma del volto, oppure per non trovarsi a indossare occhiali piccoli che poi risultano stretti e scomodi la cosa migliore da fare sarà tenere conto di queste indicazioni appena viste ma anche di altre. Si possono ottenere occhiali misura giusta anche utilizzando un righello o una carta di credito: vediamo in che modo.

E’ possibile infatti affermare, nel caso in cui procediate con il righello, che una taglia S è quella la cui lente misura all’incirca 45-46 centimetri, mentre si avrà una M nel caso la lente misuri sui 50-52 centimetri di larghezza e infine una L se i centimetri dovessero essere all’incirca 55-56. Gli occhiali misura giusta si possono trovare, come detto, anche con l’ausilio del bancomat: la misura relativa all’altezza di quest’ultimo corrisponde più o meno alla larghezza delle normali lenti per occhiali. Appoggiate la carta sul ponte del naso e osservate lateralmente:

  • se la tessera va oltre il bordo dell’occhio si avrà una taglia S;
  • se la tessera arriva esattamente a filo rispetto all’occhio si avrà una M;
  • se la tessera si ferma prima del bordo dell’occhio si avrà una L.

 

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO