Home / Attualità  / COME NON APPANNARE GLI OCCHIALI CON LA MASCHERINA

COME NON APPANNARE GLI OCCHIALI CON LA MASCHERINA

Siamo abituati a non uscire più senza. E, anzi, se per caso frugando in borsa ci accorgiamo di averla dimenticata sul tavolo dell’ingresso torniamo al volo a prenderla. La mascherina, simbolo dell’emergenza sanitaria da coronavirus

Siamo abituati a non uscire più senza. E, anzi, se per caso frugando in borsa ci accorgiamo di averla dimenticata sul tavolo dell’ingresso torniamo al volo a prenderla. La mascherina, simbolo dell’emergenza sanitaria da coronavirus e strumento di prevenzione assoluto, è entrata di prepotenza nelle nostre vite e abitudini. Indossarla è la principale misura antivirus che possiamo mettere in campo, il modo migliore per scongiurare la diffusione del contagio. Le persone con gli occhiali da vista hanno qualche difficoltà in più nell’atto di indossarla per quanto concerne la possibilità che le loro lenti si appannino, rendendo meno agevole lo svolgimento delle attività di routine. Ecco perché sarà utile passare in rassegna qualche consiglio per evitare gli occhiali appannati con mascherina, nel nome di sicurezza e comfort.

 

Si deve evitare che il respiro salga verso le lenti

 

Bisogna partire dal presupposto che mantenere correttamente la mascherina sul viso non protegge soltanto noi ma anche le persone che ci circondano. Cosa succede, nello specifico, a chi porta gli occhiali da vista? Che il respiro, per sua essenza umido e caldo, entrando a contatto con la lente finisce per appannarla e rendere difficoltosa la vista. Naturalmente per evitare di avere gli occhiali appannati occorre procedere alla scelta di una mascherina che sia della misura giusta. Una troppo larga e poco aderente non riuscirebbe infatti a impedire quella risalita di aria calda di cui abbiamo parlato.

Dal momento che la mascherina dovrà aderire in maniera importante alle guance, sarà utile sottolineare l’importanza di una corretta cura della pelle che potrebbe subire degli stress. Inoltre, bisognerà far poggiare la mascherina sul naso, seguendo le naturali linee del volto. Questo obiettivo può essere raggiunto impiegando del fil di ferro, in modo da rafforzare determinati punti del presidio di sicurezza e modellarlo al meglio. Un consiglio? Prendete la mascherina con ambo le mani e piegatene il lembo superiore: impedirete in questo modo la risalita di aria calda, creando una sorta di barriera. Il volto deve sempre risultare ben protetto e alla mascherina indossata correttamente bisogna sempre abbinare il rispetto del distanziamento sociale.

 

Soluzioni occhiali appannati: la mappa dei consigli più utili

 

Sappiamo bene che la mascherina ci protegge dalla diffusione del contagio, quello che bisogna mettere a fuoco sono le tecniche migliori per evitare che il gesto di indossarla sia di intralcio alla vista. E’ il caso degli occhiali appannati, decisamente scomodi per chi ha necessità di indossarli per correggere la vista. Si potrebbe utilizzare anche un prodotto ad hoc per scongiurare questo disagio: esistono in commercio dei gel i quali semplicemente si applicano sulle lenti (e poi si procede al risciacquo) prima di indossare gli occhiali. Sono in molti a scegliere anche un’altra soluzione, ovvero ‘appoggiare’ la montatura delle lenti sulle guance coperte dalla mascherina (il risultato dipenderà dal fatto che quest’ultima sia aderente o meno). Fra i trucchi della ‘Fase 2’ più interessanti per evitare gli occhiali appannati c’è anche l’impiego di un fazzoletto aperto a metà da far aderire dentro la mascherina: servirà ad assorbire l’umidità, evitando che il calore risalga.

 

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO