Home / Prevenzione  / COME SCEGLIERE LE LENTI PROGRESSIVE

COME SCEGLIERE LE LENTI PROGRESSIVE

Le lenti progressive sono una vera e propria rivoluzione nel campo dell'ottica. Con un solo paio di occhiali è infatti possibile correggere più di un difetto visivo contemporaneamente. Chi è affetto da astigmatismo o da

Le lenti progressive sono una vera e propria rivoluzione nel campo dell’ottica. Con un solo paio di occhiali è infatti possibile correggere più di un difetto visivo contemporaneamente. Chi è affetto da astigmatismo o da miopia associata a presbiopia può utilizzare lo stesso occhiale per vedere nitidamente da qualsiasi distanza. Ma sapete cosa sono le lenti progressive?

Si tratta in sostanza di lenti multifocali, che devono il nome all’effetto progressivo, soluzione ideale per riuscire a vedere bene a tutte le distanze, nella stessa lente sono infatti presenti tre “fuochi”, più precisamente tre zone di messa a fuoco: nella parte alta della lente viene focalizzato tutto ciò che si trova a una distanza superiore a 5 metri, nella zona bassa al contrario tutto quello che si trova vicino, a una distanza di circa 30/40 centimetri; mentre nella zona intermedia, detta anche canale di progressione, si ha una vista nitida del restante campo visivo, ovvero quello compreso tra i 40 centimetri e i 5 metri.

La zona di progressione è estremamente importante poiché ci permette di avere un passaggio graduale ed omogeneo nella visione, quindi di vedere nitidamente, a prescindere da dove orientiamo il nostro sguardo.

I VANTAGGI DELLE LENTI PROGRESSIVE

Il vantaggio è quello di avere un’unica lente da portare tutto il giorno, ideale quando ci si mette alla guida, per la lettura, quando si guarda la televisione o si lavora al computer, quando si va a teatro, a un appuntamento di lavoro o anche semplicemente per una conversazione o una cena in compagnia. Le lenti progressive inoltre si adattano bene a molti tipi di montatura, anche quelle più alla moda, sono anche più sicure per la visione, specialmente quando si guida.

LE LENTI PROGRESSIVE HANNO BISOGNO DI UN PERIODO DI ADATTAMENTO

Le lenti progressive proprio per la loro specificità possono provocare, almeno in una fase iniziale, alcune difficoltà che richiedono un certo tipo di adattamento. I fastidi che si possono accusare in un primo momento sono: visione sfuocata, piccole distorsioni ai bordi delle lenti, più movimenti della testa, in particolare da vicino, vertigini ed emicrania.

Questi problemi sono normali e diminuiscono in breve tempo. Ma per abituarsi velocemente è necessario indossare le nuove lenti progressive tutti i giorni sin dall’inizio e possibilmente per tutto il giorno, quanto prima si inizierà ad indossarle tanto più facilmente ci si abituerà.

PER CHI SONO CONSIGLIATE LE LENTI PROGRESSIVE?

Le lenti progressive sono una valida risposta alla presbiopia, ma non solo. Sono raccomandate con il passare degli anni, visto che il cristallino dell’occhio perde la sua elasticità non riuscendo più ad adattare bene la messa a fuoco alle diverse distanze; solitamente, l’insorgenza di questo disturbo compare intorno ai 40/45 anni. Le lenti progressive sono adatte anche per chi non sopporta di dover sempre cambiare paio di occhiali a seconda dell’attività svolta o per chi pretende un elevato comfort visivo.

COME CAMBIANO GLI OCCHIALI CON LA TECNOLOGIA FREEFORM

Grazie alla tecnologia Free Form, il canale di progressione viene realizzato, con specifici software, sulla parte interna della lente e non più su quella esterna come avveniva in passato. Il risultato?

  • Maggior comfort
  • Ottimizzazione della visione
  • Nitidezza e precisione delle immagini
  • Miglioramento della performance della lente

Considerata la precisione tecnica con cui viene realizzato il canale di progressione, chi indossa lenti con tecnologia Freeform avrà senz’altro un più rapido adattamento ai progressivi; ma non solo, il lavoro sulla lente viene realizzato tenendo in considerazione il tipo di attività prevalente che verrà svolto con quell’occhiale, un grande vantaggio ad esempio per gli sportivi che hanno bisogno di un occhiale molto performante, che non lasci spazio alla minima imperfezione, durante gare e competizioni.

CONSULENZA DI UN OTTICO

Nella scelta delle lenti progressive, è sempre meglio affidarsi a un ottico esperto capace di guidarvi correttamente nella scelta delle soluzioni più adatte al vostro stile di vita. Questi dispositivi correttivi della vista, infatti, sono personalizzabili: in questo modo ognuno potrà acquistare una soluzione ottica in grado di correggere in modo ottimale i difetti visivi e assicurare il massimo comfort. Richiedete un esame della vista e acquistate le vostre lenti progressive!

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO