Home / Tecnologia  / GLI OCCHIALI PER LA REALTA’ AUMENTATA DI FACEBOOK

GLI OCCHIALI PER LA REALTA’ AUMENTATA DI FACEBOOK

Il tema degli occhiali per la realtà aumentata si ripropone già da qualche anno. Dopo il tentativo fallito dei Google Glasses, ora è la volta di Facebook che, in partnership con un importante brand del

Il tema degli occhiali per la realtà aumentata si ripropone già da qualche anno. Dopo il tentativo fallito dei Google Glasses, ora è la volta di Facebook che, in partnership con un importante brand del settore occhialeria, sta lanciando il progetto Orion, per realizzare speciali occhiali che entro cinque anni potrebbero sostituire lo smartphone.

Cosa significa realtà aumentata?

Guardare la realtà che ci circonda attraverso degli occhiali intelligenti (smart) consente di ottenere informazioni aggiuntive, visualizzate direttamente sulle lenti, su tutto ciò che si guarda e che accade intorno a noi. Ecco perché la realtà risulta aumentata, ovvero arricchita a livello sensoriale con dati supplementari, altrimenti non percepibili con i cinque sensi dell’uomo.

Grazie a questa tipologia di lenti è possibile ad esempio visualizzare messaggi, email e le chat dei vari profili social ma non solo. È possibile anche scattare foto e realizzare dei video nonché gestire in pratica tutte le funzionalità che attualmente abbiamo a disposizione sullo smartphone, anche con comandi vocali.

Per fare un esempio, anche abbastanza curioso, se si dimentica il nome della persona che si ha di fronte, gli occhiali per la realtà aumentata permettono di visualizzano l’informazione, evitando così spiacevoli imbarazzi.

L’unico limite fino ad ora resta il design. Considerando infatti il flop da questo punto di vista dei Google Glasses, ora ci si aspetta che i nuovi occhiali da lanciare sul mercato siano decisamente meno ingombranti e non più simili a buffi marchingegni da mettere sulla testa.

Nel progetto del Ceo di Facebook ci sarebbero anche delle Live Maps ovvero delle mappe in 3D del mondo, sempre sotto i propri occhi, da visualizzare in qualsiasi momento e sulle quali sarebbe possibile anche proiettare un avatar olografico.

Nello specifico, i nuovi occhiali per la realtà aumentata di Facebook, in probabile uscita nel 2023, rivestiranno anche il ruolo di assistente personale. Un vero e proprio promemoria per gli appuntamenti della giornata, con la possibilità di effettuare chiamate e video-chiamate e supporto non solo a livello di intrattenimento ma anche informativo.

Ciò che invece manca nella presentazione video del nuovo visore che Zuckerberg ha mostrato durante la conferenza degli sviluppatori Oculus Connect 6, a San Jose, in California è proprio un’immagine dei nuovi occhiali. Nessuno nel video li indossa, forse per non far trapelare ancora nulla alla concorrenza. Oppure è probabile che il design non sia ancora definito, anche se il capo della realtà virtuale di Facebook, Bosworth, ha dichiarato che esistono già alcuni prototipi.

Occhiali per la realtà aumentata: un’anteprima entro due anni

Secondo le anticipazioni fornite da The Information, sembrerebbe che nel giro di un biennio arriverà un’anteprima di ciò che sarà poi Orion nel pieno delle sue funzionalità. Si tratterebbe di un’App chiamata Stella, ovvero occhiali per la realtà aumentata collegati allo smartphone in grado di trasmettere in maniera diretta tutto ciò che si sta guardando attraverso le lenti e di conseguenza anche ciò che si sta facendo (o sta accadendo intorno a noi). Questa straordinaria novità porta, ovviamente, anche a un nuovo dibattito sulla privacy.

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO