Home / Tecnologia  / HUAWEI LANCIA GLI OCCHIALI INTELLIGENTI INSIEME A GENTLE MOSTER

HUAWEI LANCIA GLI OCCHIALI INTELLIGENTI INSIEME A GENTLE MOSTER

Al lancio del P30 a Parigi, Huawei ha riservato una sorpresa per la fine del keynote: un auricolare Bluetooth che sembra un paio di occhiali da sole. Si chiamano Smart Eyewear, gli occhiali intelligenti prodotti insieme

Huawei lancia gli occhiali intelligenti

Al lancio del P30 a Parigi, Huawei ha riservato una sorpresa per la fine del keynote: un auricolare Bluetooth che sembra un paio di occhiali da sole.

Si chiamano Smart Eyewear, gli occhiali intelligenti prodotti insieme al colosso coreano Gentle Moster. Una vera e propria rivoluzione per il mercato degli indossabili, questi occhiali smart consentono di rispondere alle chiamate e parlare direttamente dalla montatura, senza dover necessariamente utilizzare lo smartphone. I Huawei Smart Eyewear, infatti, sono stati annunciati come dei sostitutivi degli auricolari, da utilizzare per conversare al telefono nel modo più spontaneo e comodo possibile tramite i due altoparlanti posizionati sopra le orecchie. Il corpo, capace di riconoscere i tap, custodisce antenna, doppio microfono, e un chip di ricarica che consente di ricaricare la batteria in NFC semplicemente inserendoli nella custodia dedicata. Un elemento sicuramente innovativo è l’assenza di pulsanti, per rispondere a una chiamata basterà infatti toccare l’asta del dispositivo.

Huawei ha deciso di non includere alcuna videocamera sugli Smart Eyewear per stroncare sul nascere ogni dibattito sulla privacy. Gli occhiali arrivano in una custodia in pelle dotata di ingresso USB-C, ma possiedono anche la ricarica wireless.

Questo nuovo accessorio ha anche la certificazione IP67, che garantisce l’impermeabilità. Ciò permette l’adattamento alle giornate di pioggia.

L’arrivo sul mercato dei primi occhiali frutto di questa collaborazione tra le due compagnie è previsto da luglio 2019, a un prezzo però non ancora noto. Restano anche da capire le intenzioni di Huawei riguardo un possibile arrivo anche in Italia dell’indossabile.

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO