Home / Prevenzione  / OCCHI GIALLI: QUALI SONO LE CAUSE?

OCCHI GIALLI: QUALI SONO LE CAUSE?

Lo sguardo è il nostro principale biglietto da visita, una vetrina ideale in grado di raccontare molte cose di noi agli altri. La salute degli occhi è essenziale per il corretto svolgimento di qualsiasi attività

Lo sguardo è il nostro principale biglietto da visita, una vetrina ideale in grado di raccontare molte cose di noi agli altri. La salute degli occhi è essenziale per il corretto svolgimento di qualsiasi attività nella routine quotidiana, sia in relazione alla sfera lavorativa che a quella familiare.

Prendersi cura degli occhi è una buona abitudine che deve iniziare fin dalla più giovane età, soprattutto perché bisogna sempre essere pronti a riconoscere sintomi e campanelli d’allarme. Come nel caso degli occhi gialli, spesso indice di un qualche malessere fisico il quale richiede un intervento da parte del medico. Occhi sani e luminosi, infatti, sono nell’immaginario collettivo quelli che intorno all’iride hanno il bulbo oculare di un bianco candido. Ecco perché qui la presenza di macchie si configura come un segnale di pericolo e di allerta, che non bisogna sottovalutare assolutamente.

 

Il disturbo compare quando è in corso un’infezione al fegato

 

Per quanto riguarda gli occhi gialli significato, essi stanno a indicare la presenza di un’infezione al fegato: il termine medico per identificare tale disturbo è ‘ittero’. La cosa migliore da fare alla comparsa degli occhi gialli sarà rivolgersi a un medico, che potrà svelare l’entità del problema e suggerire correttamente per gli occhi gialli rimedio. Tra le cause dell’ittero epatico possono esserci:

  • l’assunzione di determinati farmaci;
  • l’abuso di alcol;
  • il fumo.

Riuscire a condurre un corretto stile di vita consentirà dunque di avere un corpo sano. Il fegato durante il suo funzionamento produce la bile, formata dalla bilirubina: sene viene prodotta una quantità eccessiva, la sclera dell’occhio e la pelle potranno assumere un colorito giallastro.

 

Campanelli d’allarme per tumori, cirrosi e colesterolo alto

 

Molto spesso capita che gli occhi gialli rappresentino un disturbo di tipo ereditario, che emerge in conseguenza di infezioni, stress o sforzi fisici particolarmente pesanti. In questo caso, il fegato si presenta lievemente intossicato: è sempre bene ricorrere alla visita medica, specie se gli occhi gialli si accompagnano a dolori addominali e difficoltà a digerire.

 

Ma l’ittero epatico è molto diverso e più pericoloso se non viene intercettato per tempo: potrebbe nascondere malattie anche gravi. Gli occhi gialli tumore al fegato potrebbero comparire assieme a debolezza e veloce calo del peso, ma potrebbero essere sintomo anche di cirrosi o epatite. Potrebbe inoltre esserci una stretta connessione tra occhi gialli e colesterolo alto.

 

Un’analisi del sangue sarà sufficiente per avere il quadro della situazione e sarà il primo passo per intraprendere un percorso di cura. Per quanto riguarda i consigli da seguire in relazione alla personale dieta alimentare, sarà utile ricordare come sia sempre bene consumare cibi ricchi di carotenoidi (carote e broccoli per esempio). Ma con moderazione: fanno bene agli occhi ma se vengono assunti in quantità eccessive possono far assumere un colorito giallo alla pelle. Prevenire è sempre meglio che curare e questa è una regola generale. Dobbiamo ricordare che qualsiasi sostanza che mangiamo passa attraverso il fegato: è importante sapere che cosa ingeriamo e quali conseguenze questo possa avere per la salute dell’organismo.

NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI COMMENTO